Ultimo aggiornamento 27 febbraio 2020 ore 22:00

Previsioni meteo per i nostri settori:

 

Venerdì 28 febbraio 2020: Il cielo si presenterà generalmente sereno o poco nuvoloso con possibili nubi in transito. Calo termico.
Vento di föhn da moderato a forte con raffiche molto forti tra notte e mattino, in attenuazione col passare delle ore. Vento proveniente dai quadranti settentrionali.

Le temperature minime saranno comprese tra -3 e 5 gradi mentre le massime si attesteranno tra 12 e 15 gradi.

Sabato 29 febbraio 2020: Il cielo si presenterà generalmente sereno o poco nuvoloso nella prima parte della nottata mentre entro tardo mattino il cielo risulterà coperto.
Nel corso del pomeriggio precipitazioni deboli e sparse che dureranno fino alla notte su domenica. Quota neve compresa tra 800 e 1200 metri.
Vento debole con locali rinforzi di direzione variabile.

Le temperature minime saranno comprese tra -2 e 5 gradi mentre le massime si attesteranno tra 7 e 10 gradi.

Domenica 01 marzo 2020: Il cielo si presenterà generalmente coperto nella notte.
Nel corso della mattinata lento miglioramento del tempo con cielo che si presenterà irregolarmente nuvoloso nel pomeriggio.
In serata nuovo aumento della nuvolosità con cielo coperto entro la tarda serata.
Vento debole con locali rinforzi di direzione variabile.

Le temperature minime saranno comprese tra -1 e 6 gradi mentre le massime si attesteranno tra 9 e 12 gradi.

​*** Un articolo per spiegare molto brevemente come dalla grave situazione di deficit idrico si è tornati alla norma: leggete qui ***

Tendenza: Lunedì tempo perturbato e piovoso con precipitazioni generalmente deboli/moderate (nevose sulle Prealpi oltre i 700/900 metri) in cessazione nella notte su martedì 3 marzo quando al mattino/pomeriggio è atteso l’ingresso del favonio. Sussiste ancora incertezza sul posizionamento del minimo e quindi sulla realtà quantità di pioggia attesa.
I giorni successivi probabile fase di bel tempo con cielo generalmente poco nuvoloso con temperature prossime alla media del periodo e possibilità di un nuovo episodio di favonio tra giovedì 5 marzo e venerdì 6 marzo, da confermare.